Ultima modifica: 14 Dicembre 2016

Progetti e attività Scuola Primaria anni precedenti

City Camp 2015

http://www.icripi.gov.it/2568-2/

Progetto COMENIUS

Patner%20comenius


 

PROGETTO POTENZIAMENTO LINGUA INGLESE  – TRINITY

Il nostro Istituto ormai da diversi anni promuove la  realizzazione dei corsi di potenziamento di lingua inglese, finalizzati  al conseguimento di un’ attestazione di competenza linguistica da parte di un ente certificatore riconosciuto internazionalmente.

Tali corsi, svolti in orario extracurricolare, sono rivolti agli  alunni di classe quinta di scuola primaria e classi terze di scuola secondaria di I grado, che hanno dimostrato  nel corso degli studi curricolari, maggior impegno ed interesse verso la lingua inglese raggiungendo  ottime competenze linguistiche.

ENTE CERTIFICATORE

Trinity College London è un Examinations Board (Ente Certificatore)britannico fondato nel 1870 patrocinato da Sua Altezza Reale il Duca di Kent. E’ un ente senza scopo di lucro che opera in oltre 60 paesi al mondo e, oltre a certificazioni di lingua inglese per studenti, rilascia qualifiche iniziali e avanzate per docenti.

Trinity College London è un soggetto accreditato dal Ministero dell’Istruzione Italiana . I certificati Trinity sono riconosciuti da molte facoltà e atenei nel Regno Unito e in Italia.

Vi sono esami a tutti i livelli, anche per chi sta cominciando a studiare la lingua inglese o è a un livello elementare.

Programmi di esame Trinity

Esami Trinity College London e Quadro Comune di Riferimento Europeo: griglia delle corrispondenze

Quadro Comune di Riferimento Europeo


 Visite guidate e viaggi d’istruzione

Scuola Primaria San Giovanni – classi I e II

“Un anno insieme”

A.S. 2013/14

Il filmato presenta attività ed eventi che hanno visto come protagonisti i piccoli alunni delle classi prime e seconde della scuola primaria San Giovanni –  Ripi

 

 


 

Visita guidata: Comando Provinciale Vigili del Fuoco – FR

Gli alunni delle classi 2^della Scuola primaria di Ripi in visita al Comando dei vigili del Fuoco

 vigili%20album

Il pompiere

Il pompiere è sempre in battaglia,

ma senza bombe, senza mitraglia,

senza fucile fa la sua guerra

al servizio di tutta la terra.

………………….

Gianni Rodari


Viaggio d’istruzione a Lunghezza

 

Gli alunni delle  classi seconde e terze delle Scuole Primarie di Ripi e Torrice in una meravigliosa gita-spettacolo al Castello di Lunghezza nel“Fantastico Mondo del Fantastico”

 

Clicca sull’immagine per vedere le foto

lunghezza


Visita guidata all’Aeroporto Militare di Frosinone

 

Il 22 maggio 2014 le classi terze della Scuola Primaria di Ripi Capoluogo e San Giovanni si sono recate presso l’Aeroporto Militare “G. Moscardini” di Frosinone.

La visita guidata è stata organizzata dal gruppo comunale di volontariato di Protezione civile di Ripi. Alunni, docenti e volontari sono stati accolti con molto entusiasmo dai militari e dal personale della struttura. L’ospitalità calorosa e la curiosità dei ragazzi hanno contribuito a rendere la visita guidata all’Aeroporto di Frosinone un’ esperienza formativa importante.

 

Le nostre foto

DSCN0276 (2) DSCN0276 DSCN0277 DSCN0282 DSCN0285 DSCN0305


 

Progetto lettura a.s.2013/14

libri“se vogliamo conoscere il senso dell’esistenza

dobbiamo aprire un libro:

là in fondo, nell’angolo più oscuro del capitolo,

c’è una frase scritta apposta per noi…”

(Pietro Citati)

La lettura a viva voce intende restituire l’esercizio della lettura ad una dimensione di gratuità e di piacere, offrendo modalità di accesso ai testi inedite e sottratte ad una logica che concepisce il libro come insieme indifferente di pagine da analizzare, riassumere, corredare di schede etc, e che tanto contribuisce a deludere e a disaffezionare molti potenziali lettori. I percorsi di lettura animata, prima che all’alunno, suggeriscono all’adulto educatore che la storia di ogni vero lettore è la storia di una personalissima passione, attraversata dai più svariati incontri ed esperienze, e che come tale può accendersi solo attraverso il contatto di una passione altrettanto intensa ed intransigente. Per di più, è provato che, oltre a ridare un ruolo più efficace alla funzione dell’ascolto, così mortificata dall’eccesso di rumore (soprattutto verbale) della nostra epoca, l’esercizio di una lettura per gli altri quando è praticato con la giusta dizione, con una corretta impostazione di voce, attraverso un sapiente uso delle pause, istituisce un naturale desiderio di imitazione e di emulazione da parte dell’ascoltatore e contribuisce al suo arricchimento non solo lessicale, ma anche emozionale ed intellettuale. Come nella lettura, l’ascolto di un testo mette in gioco la memoria e il pensiero. Le parole ascoltate, così come le parole decifrate guardando i segni scritti, debbono essere trattenute in memoria, per poter essere elaborate nella loro struttura di frase, collegate a una frase precedente, e utilizzate per mettere in moto il pensiero e l’immaginazione. Sia nell’ascolto di un testo, sia nella lettura, le parole del testo sono soltanto un passaggio iniziale verso la comprensione. Comprendere significa costruirsi un modello mentale della situazione di cui tratta il testo. Immaginare eventi e intenzioni dei personaggi, costruire un ragionamento, pensare a un mondo possibile. Utilizzare i significati del testo per uscire dalla rete del linguaggio ed entrare nella realta’ virtuale del pensiero.

Da quindici anni presto la mia voce ai libri e la metto a disposizione dell’ascolto altrui, nelle scuole, nelle librerie, nelle biblioteche. In genere il pubblico è costituito da bambini e ragazzi, e perciò spesso (ma non sempre) mi muovo attraverso gli spazi della letteratura ad essi dedicata, luogo impreciso e ricco di contaminazioni, ma spesso più ricco e stimolante della cosiddetta letteratura per adulti. Ogni lettura pubblica è fatta quindi di molte letture personali, rimandi, suggestioni, contaminazioni di linguaggi, trasposizioni. Ogni lettura, intesa come performance, si confronta con il presente: una parola, un’immagine, un concetto risuonano all’interno del nostro mondo di valori, delle nostre inclinazioni ed esperienze, delle difficoltà e successi incontrati nella nostra vita individuale, ed anche nel concreto dei nostri rapporti sociali e delle nostre azioni. Non esiste gesto che sia neutro, non esiste parola che non produca effetti. La lettura a viva voce è farsi gesto della scrittura, è poesia in azione, ma senza scopo di convincimento. In fondo credo, o meglio crediamo, ancora alle “parole alate” dell’epica omerica.

Davide Fischanger


Progetto di ed. motoria

Progetto di Alfabetizzazione motoria

Album fotografico della Manifestazione sportiva svolta il 29 maggio 2013 presso il Centro Sportivo “Aldo Moro” di Torrice

 

Click to play this Smilebox slideshow
Create your own slideshow - Powered by Smilebox
This free slideshow design customized with Smilebox



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi