Ultima modifica: 31 maggio 2018

Piccoli professionisti Solidali

Il futuro è nell’artigianato e nei prodotti fatti a mano.

Professionalità basate su competenze umane che le macchine non possono rimpiazzare: manualità, ingegno e creatività; questi gli obiettivi dell’I.C. Ripi.
Ormai lo sapete: amiamo tutto ciò che è fantasia, creatività, originalità e l’artigianato creativo è un po’ il nostro regno!

Un artigiano è colui che mette in ciò che fa anche il cuore, trasferendo nella sua creazione anche parte di se stesso e della sua storia; per questo motivo il risultato finale, in alcuni casi diventa irripetibile !
Creare oggetti pensati per altri, significa far correre la propria fantasia, dirigerla verso i desideri e le aspettative di persone che magari non si conoscono affatto. In un certo senso, anche l’artigiano , come l’artista, interpreta il mondo circostante, in maniera preclusa ai più .
Lo stimolo a esplorare nuovi campi, è una parte essenziale del percorso scolastico degli alunni dell’I.C. di Ripi. Sperimentare e osare,nella maggior parte dei casi si traduce in nuove idee, nuove strade da percorrere che non si riteneva potessero essere intraprese. La creatività è interconnessione tra fatti, circostanze, sensazioni e persone , dunque essa non può attecchire e svilupparsi ,se non si tiene aperta la porta alle idee e agli stimoli provenienti da qualsiasi interlocutore.
Se da un lato la nostra vita sarà sempre più permeata da tecnologia, informatica e robotica, dall’altro nei prossimi anni il mondo del lavoro sarà caratterizzato dalla crescente richiesta di professionalità basate su competenze umane che le macchine non possono rimpiazzare: manualità, ingegno e creatività.

Il ‘saper fare’ rimane un ingrediente indispensabile per l’apprendimento e contaminandolo con i nuovi saperi tecnologici, i nostri ragazzi si ritrovano tra le mani un formidabile strumento di crescita e innovazione.

Nel nostro viaggio alla scoperta della cultura artigiana che combina, in una miscela straordinaria e inedita passato e futuro, tradizione e innovazione, gli studenti hanno sperimentato personalmente come il “saper fare con le mani” è uno degli obiettivi principali su cui puntare.
I nostri studenti, ancora una volta, imparano ed insegnano a loro volta, come la capacità di riparare, rigenerare, ricostruire tipica del mondo artigiano, in antitesi con la filosofia industriale dell’usa e getta, sia oggi più attuale che mai. I piccoli artigiani Solidali, esporranno la produzione di manufatti in occasione della Festa di fine anno, che offrirà non solo spettacolo e divertimento, ma sarà anche un momento di responsabilità sociale, informazione e raccolta fondi a favore dell’Unicef che sosteniamo e promuoviamo ormai da tanti anni. Una chiara testimonianza di come la nostra scuola sia impegnata e vicina a chi vive situazioni di sofferenza e disagio e dedichi le proprie energie e il proprio tempo a servizio degli altri promuovendo concretamente valori civili e umani. Un grazie di cuore va ad ogni singolo alunno dell’I.C. di Ripi, alle famiglie che hanno dato la loro disponibilità, decidendo concretamente di fare qualcosa per gli altri e riempendo di significato parole talvolta vuote, quali altruismo e generosità, diventando parte integrante del cuore collettivo di questa comunità “Scolastica” e…”Cittadina”.

Prof.ssa T. Martini




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi